Una serie di scatti nati per caso

Girovagando senza meta in una città che non conosci, guardandoti intorno, può anche accadere di incontrare le persone giuste per un servizio fotografico improvvisato. Abbiamo realizzato una serie di scatti tra il traffico e la gente.

La forza delle immagini fotografiche.

In alcune sezioni di questo sito ho parlato del mio personale rapporto con la fotografia cercando di far capire che alla base di questa arte ci deve essere sempre e comunque uno "stimolo passionale" innato, inconscio ma comunque tale da poter rendere visibili attaraverso immagini: emozioni provate realmente, stati d'animo o accadimento di fatti o anche ancora dettagli di particolari industriali. Se non c'e' interesse a realizzare una immagine che rispecchi stati d'nimo emozionali, istanti di vita coinvolgenti, dettagli tecnici di prodotti o comunque in assenza di una valida motivazione a realizzare una fotografia ne uscirà fuori sempre e comunque un bla bla bla fotografico di cose viste e riviste mille volte senza vita ne' anima anche se magari tecnicamente ineccepibili. Tornando a questa giornata passata a Ostia Lido non posso che essere soddisfatto di aver incontrato ragazze molto belle simpatiche e disponibili a collaborare per una esperienza nuova per loro che forse non avrebbe portato a nulla di importante a livello di guadagno ma sicuramente ha rappresentato un motivo di stimolo a provare a mettersi un po' in gioco. Quando abbiamo realizzato queste immagini esistevano le chat ma non c'era ancora uno strumento coinvolgente come puo' essere facebook o la nuova versione di twitter, quindi la possibilità di coinvolgere gente a vedere i risultati degli scatti realizzati era molto bassa; oggi abbiamo a disposizione strumenti indubbiamente con grandi potenzialità ma proprio questo rende ancora piu' difficile riuscire a infrangere il terreno della superficialità dilagante che non consente riflessione.

La mia è una fotografia di strada nata da un profondo senso di libertà che non tutti percepiscono o riescono a interpretare. I miei soggetti sono per lo piu' identificabili in paesaggi e figure femminili viste in location e contesti improvvisati; la forza di uno sguardo ritengo sia un isotituibile elemento di riflessione in ogni scatto realizzato con presenze femminili che co0munque devono contenere quel sexapple necessario a catturare l'interesse senza sfociare mai il quel ridicolo mondo del degrado mentale costituto dalla depravazione o del ricatto sessuale.